Prenota ora

Chef Artioli a Gusti di Frontiera 2018 – Gorizia

Piatti da tutto il mondo a Gorizia.

Dal 27 al 30 Settembre il nostro ristorante sarà chiuso per partecipare a questo festival dedicato ai piatti proveniente da tutto il mondo ed allo street food.

Lo Chef Filippo Oscar Artioli​ farà conoscere il nostro splendido territorio umbro ed alcune delle sue meraviglio e semplici primizie, come legumi, vino ed olio.
Tre i piatti che verranno presentanti alla kermesse:
-Zuppa di Fagioli, guanciale croccante al Sagrantino di Montefalco
-Crema di ceci di Bevagna, crostini di pane all’olio e baccalà
-Zuppa di farro e orzo di Monteleone di Spoleto, salsa verde.

Piatti tipici della tradizione del Camerun, spiedini e polpette di coccodrillocammello e canguro, churasco messicano e birre americane. Ma anche panini e piatti tipici della Valtellina, specialità a base di pesce “on the road” e prosecco al cioccolato. Un pout pourri di leccornie, particolari e golose, che si potranno trovare nel Borgo Novità, la new entry della 15esima edizione di Gusti di Frontiera, la kermesse enogastronomica che invaderà il centro di Gorizia da giovedì 27 a domenica 30 settembre. Filo conduttore del Borgo Novità sarà lo street food, in tante curiose e accattivanti declinazioni, appartenenti alle cucine di varie regioni italiane e di diversi Paesi del mondo. A ospitare i 13 stand che faranno parte del nuovo Borgo sarà il controviale Sallustio dei Giardini pubblici.

A suscitare grande curiosità è senza dubbio lo sbarco a Gusti di Frontiera dei prodotti di Australia e Nuova Zelanda. Così specialità come la carne di coccodrillo, cammello e canguro alla griglia o sotto forma di spiedini o polpette saranno annaffiate da vini australiani. Nel Borgo Novità si potrà poi fare un viaggio tra le cucine di tanti Paesi diversi e distanti tra loro, come il Camerun, altro Paese che arriva per la prima volta a Gusti di Frontiera.

Una cucina tra le più ricche e apprezzate dell’Africa centrale, in cui sono molto diffuse zuppe e piatti a base di pesce. Piatto nazionale è il ndolè, uno stufato con gamberi e carne a cui sono aggiunte erbe amare e pasta di arachidi. Tra i piatti più comuni ci sono anche il classico riso e fagioli realizzato con curry, o il Kwacoco preparato con macabo o cocoyam mescolato con gamberi, pesce secco e cocco con spezie cotto e adagiato su foglie di banano.

Non mancherà lo street food di ispirazione sudamericana, con panini tipici del Perù, carne alla griglia del Venezuela e churasco dal Messico. Saranno soddisfatti dal Borgo Novità sia gli amanti del pesce che quelli della carne, visto che saranno serviti fritti misti ma anche hamburger gourmet di manzo, cervo, cinghiale e trota salmonata. E ancora i piatti tipici valtellinesi, primi fra tutti i pizzoccheri, pietanze di origine antica il cui tratto comune è l’essenzialità, in grado di soddisfare i palati più esigenti.

Per accompagnare il tutto ci si potrà dissetare con con birre americane e cocktail, oltre che con il goloso e spumeggiante prosecco al cioccolato, che sicuramente per la sua originalità sarà apprezzato dai visitatori della kermesse.

2018-09-20T09:44:23+00:00Set 20th, 2018|notizie|